La nostra sfida più grande in questo nuovo secolo è di adottare un'idea sempre che sembra astratta - sviluppo sostenibile

— KOFI ANNAN

Kofi Annan, di nazionalità ghaniana, è stato un diplomatico di spicco ed il primo uomo di pelle nera ad essere eletto Segretario Generale delle Nazioni Unite per ben due mandati. E’ stato il volto della cooperazione internazionale a favore della pace,  ed i suoi sforzi in questo senso gli sono valsi il premio Nobel per la Pace del 2001. Un’altro importantissimo successo è stato quello di riuscire a stilare the Millennium Development Goals: una serie di target globali per combattere fame, povertà e guerra che hanno guidato gli sforzi umanitari internazionali e quelli a favore dello sviluppo dal 2000 al 2015 (e che ora sono stati “sostituiti” dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, con termine il 2030).

Questi obiettivi riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità.

 

 

La sostenibilità alla base del nostro brand

 

Noi di Exseat abbiamo fatto proprio della sostenibilità la filosofia alla base del nostro brand.

Abbiamo concepito la collezione proprio per dare una seconda vita ai materiali recuperati grazie ai benefici dell’economia circolare.

I modelli sono stati studiati nei dettagli per ridurre al minimo gli scarti restando al tempo stesso fedeli alla storia del prodotto ed alle linee originali del sedile dell’auto.

Il risultato è una collezione che cerca di sfuggire ai rapidi meccanismi della moda attuale con un nostro stile originale capace di superare le tendenze stagionali ed uscire dalle logiche del mercato della moda usa e getta.

Ognuno dei nostri pezzi si contraddistingue per la facilità di essere indossato da chiunque, da qualsiasi età e da qualsiasi sesso.

Abbiamo scelto di produrre localmente per creare un’opportunità di lavoro per la nostra comunità, avere una maggiore facilità di collaborazione con i nostri fornitori ed assicurarci al contempo che tutta la filiera sia sana e rispettosa dei propri lavoratori.

Scegliere consapevolmente brand che sposano il concetto di sostenibilità, significa anche contribuire ad invertire la rotta del sistema moda attuale basato sul fast-fashion, sul consumo rapido e a basso costo, estremamente dannoso per l’ambiente e l’intera società.